A Napoli il World forum 2012

La famiglia, l'infanzia, l'educazione al centro delle nuove sfide dello sviluppo sociale: scenari globali, migrazione e cittadinanza attiva è il tema del World forum 2012, che si apre oggi, a Napoli. Quattro giornate di workshop, dibattiti e sessioni plenarie sui diritti dei più piccoli, che vedono la partecipazione di rappresentanti istituzionali ed esperti provenienti da tutto il mondo.

Il World forum 2012, organizzato da International forum for child welfare e Mentoring Usa Italia in collaborazione con la Fondazione L'albero della vita e sostenuto dall'assessorato alle attività sociali della Regione Campania, punta i riflettori sui grandi cambiamenti del nostro tempo - politici, dovuti alle guerre e ai conflitti etnici, sociali e climatici - e sull'impatto che questi ultimi hanno sulla vita dei bambini e delle famiglie. L'edizione 2012 dedica particolare attenzione al tema della migrazione, «vista sotto molteplici prospettive: da quella della mobilità del lavoro a quella dell'asilo politico, dalla struttura familiare transnazionale alla condizione dei minori non accompagnati». L'obiettivo delle quattro giornate, si legge sul sito della Fondazione L'albero della vita, è «dare risposte concrete sul tema dei diritti dell'infanzia per costruire un mondo a misura di bambino».

Molti gli argomenti che saranno affrontati dai relatori, esperti di spicco di fama internazionale. La prima sessione plenaria che si terrà nella giornata di domani, ad esempio, prevede approfondimenti su Famiglie e bambini nei nuovi scenari globali. Questi alcuni temi su cui si concentreranno esperti e rappresentanti di istituzioni e organizzazioni: I diritti dei bambini nei processi di cambiamento e Le politiche dell'Unione Europea per la promozione del benessere dei minori e la lotta alla povertà minorile. Alla sessione plenaria seguiranno workshop sulle famiglie transnazionali e i children left behind, sulle strutture di supporto sociale, sul traffico di minori e altri argomenti. La seconda sessione plenaria, invece, si concentrerà sui vari aspetti del fenomeno delle migrazioni.

La giornata successiva prevede un focus sull'educazione e l'integrazione culturale, tema della terza sessione plenaria. A seguire, una serie di workshop che approfondiranno, fra gli altri, i temi Cittadinanza attiva e prospettive educative e I processi di integrazione sociale nelle scuole e nella società. Chiuderà la giornata la quarta sessione plenaria, dedicata ai minori vulnerabili, che sarà l'occasione per parlare di minori stranieri non accompagnati, richiedenti asilo e rifugiati, di minori vittime di tratta e di minori migranti e giustizia minorile. L'ultima giornata, infine, darà spazio alle voci di giovani migranti e a focus su altri temi, fra i quali L'istruzione come fattore chiave per lo sviluppo umano: diventare un catalizzatore di cambiamento e Il diritto dei minori ad essere ascoltati: politiche e prassi nell'Unione Europea.

Prenderanno parte all'evento, fra gli altri: Marco Rossi Doria, sottosegretario di Stato del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca; Susan Bissell, di Unicef; Giuseppe Lococo, dell'Agenzia Onu per i rifugiati; Jana Hainsworth, segretario generale di Eurochild. Sono previsti, inoltre, video interventi di: László Andor, commissario europeo per gli affari sociali e l'inclusione; Al Gore, ex vicepresidente degli Stati Uniti d'America; Giulio Maria Terzi di Sant'Agata, ministro degli affari esteri. (bg)

AllegatoDimensione
PDF icon programma_world_forum_2012.pdf2.37 MB