Minori autori di reato e buone pratiche

13/05/2014 Tipo di risorsa: Tema: Titoli:

Tolleranza mille. Buone prassi di inclusione sociale per i minorenni autori di reato è il titolo del convegno che si terrà domani, a Roma. Una giornata di studio organizzata dal Consiglio nazionale dell'Ordine degli assistenti sociali e dal Dipartimento per la giustizia minorile «per condividere, attraverso l'interlocuzione con i differenti attori politici e istituzionali che a vario titolo intervengono nel settore, le migliori risposte alla devianza minorile per delineare nuove prospettive nel panorama legislativo e dell'organizzazione dei servizi».

Il convegno sarà anche l'occasione per presentare la ricerca realizzata dagli Uffici I e IV del Capo Dipartimento per la giustizia minorile La recidiva nei percorsi penali dei minori autori di reato.

I risultati dell'indagine hanno messo in evidenza la centralità del lavoro sociale e la rilevanza degli interventi socio-educativi in area penale esterna come fattori protettivi che riducono la recidiva.

Due le sessioni in cui è suddiviso l'incontro: la prima, intitolata La garanzia dei diritti dei minorenni autori di reato tra percorsi virtuosi e nuove prospettive, prevede la presentazione della ricerca e, a seguire, alcuni interventi di magistrati, rappresentanti istituzionali e docenti universitari; durante la seconda sessione, invece, si svolgerà una tavola rotonda a cui parteciperanno magistrati ed esperti, che avvierà un confronto tra le varie figure professionali che lavorano nel settore.

Interverranno, fra gli altri: Luciana Saccone, direttore generale dell'Ufficio II del Dipartimento per le politiche della famiglia; Vincenzo Spadafora, Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza; Serenella Pesarin, direttore generale per l'attuazione dei provvedimenti giudiziari del Dipartimento per la giustizia minorile.

Il convegno - organizzato insieme al Garante per l'infanzia e l'adolescenza, al Dipartimento per le politiche della famiglia, all'Associazione italiana dei magistrati per i minorenni e per la famiglia e alla Camera nazionale avvocati per la famiglia e i minorenni – si svolgerà nella Sala monumentale della Presidenza del Consiglio dei ministri. (bg)