On line la Rassegna bibliografica 2/2014

È on line il numero 2/2014 della Rassegna bibliografica, rivista digitale trimestrale di informazione bibliografica sui temi dell'infanzia e dell'adolescenza frutto della collaborazione tra l'Istituto degli Innocenti di Firenze, il Centro nazionale e il Centro regionale di documentazione per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Toscana.

Questi alcuni titoli proposti nella sezione Segnalazioni bibliografiche, che trattano un'ampia gamma di argomenti (dalla preadolescenza all'adozione, dalle scelte scolastiche degli alunni stranieri al lavoro minorile, solo per citare qualche esempio): Preadolescenza: un'età problematica, di Antonio De Lillo (in Quaderni di sociologia, n. 2, 2013); La ricerca delle origini dei figli adottati non riconosciuti alla nascita, di Maria Teresa Pedrocco Biancardi (in Prospettive assistenziali, n. 186, apr.-giugno 2014); Stranieri e diseguali: le scelte scolastiche degli adolescenti non italiani, tra rappresentazioni, ostacoli e attese, di Graziella Favaro (in Educazione interculturale, n. 1, gen. 2014); Game over: indagine sul lavoro minorile in Italia, a cura di Katia Scannavini e Anna Teselli (Ediesse, 2014). I primi tre sono articoli e il quarto una monografia.

Nel Focus internazionale – dove sono segnalati volumi e articoli specializzati di settore su esperienze particolarmente significative nell'ambito delle politiche per l'infanzia e l'adolescenza che si sviluppano a livello internazionale – si suggerisce la ricerca The best interests of the child in intercountry adoption di Nigel Cantwell (Unicef Office of Research, 2014), un'analisi delle sfide poste dall'applicazione del principio dell'interesse superiore del bambino nelle procedure di adozione internazionale.

Nella sezione I nostri antenati, dedicata a testi pubblicati in un passato recente ma tuttora rilevanti per la comunità scientifica, viene presentato il volume Il bambino tecnologico, che riporta gli atti dell'omonimo incontro internazionale tenutosi a Castiglioncello dal 24 al 26 febbraio 1984 (La Nuova Italia, 1985). L'evento propose una riflessione sul significato dell'informatica applicata alle scienze educative e sull'influenza dell'utilizzo delle nuove tecnologie, che si andavano implementando negli anni Ottanta, nei rapporti e nelle relazioni familiari.

Tutti i volumi e i documenti presentati nella Rassegna bibliografica sono ricercabili nel Catalogo unico e disponibili per la consultazione e il prestito presso la Biblioteca Innocenti Library Alfredo Carlo Moro.