Dispersione scolastica, convegno finale del progetto Giovani Connessi

Il 29 settembre, a Desio, in provincia di Milano, si terrà il convegno finale di Giovani Connessi, progetto realizzato dal Gruppo Cooperativo Gino Mattarelli (Cgm) insieme ad altre realtà per ridurre il digital divide e i fenomeni di abbandono e dispersione scolastica, promuovendo il benessere, l’inclusione e la motivazione allo studio grazie al digitale.

Il convegno, intitolato Ritirati e dispersi. Strumenti e prospettive di lavoro, è articolato in due parti: nella mattinata si svolgeranno tre workshop - dedicati alla rete che cura, ai laboratori del fare e al ruolo dell’adulto a sostegno della crescita -, mentre la sessione pomeridiana darà spazio alla restituzione dei lavori della mattina, alle testimonianze di alcuni studenti, alla presentazione dei dati di una ricerca sulla percezione del ritiro sociale e ad una serie di interventi che affronteranno vari temi, fra i quali le nuove sfide della comunità educante.

Il progetto Giovani Connessi, finanziato dall’impresa sociale Con i Bambini e rivolto a preadolescenti e adolescenti tra gli 11 e i 17 anni, prevede laboratori e altre attività mirati a favorire l’apprendimento attraverso nuove forme espressive, diversi linguaggi e pratiche di lavoro di gruppo.  

L’incontro si svolgerà dalle 9 alle 16 a Villa Longoni, in via Achille Grandi 41. Il programma completo è disponibile sul sito di Con i Bambini, nella pagina dedicata.

Altri materiali e notizie si trovano su questo sito alle tematiche Dispersione scolastica e Internet e nuove tecnologie, raggiungibili dal menù di navigazione “Temi”.