Diritti dei minori detenuti, progetto di Defence for Children

13/07/2018 Tipo di risorsa: Tema: Titoli:

Promuovere i diritti dei minorenni detenuti, favorire la loro partecipazione e sostenere il reinserimento dopo l’esperienza penale: sono questi, in sintesi, gli obiettivi del progetto europeo Children’s Rights Behind Bars 2, un’iniziativa promossa da Defence for Children International in collaborazione con il Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità del Ministero della giustizia e cofinanziata dal Programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza dell’Unione Europea.
La prima fase del progetto (marzo 2014 - febbraio 2016) ha previsto la realizzazione della Guida pratica per professionisti sul monitoraggio dei luoghi dove i minorenni sono privati della libertà, attualmente disponibile nella versione inglese sul sito dedicato a Children’s Rights Behind Bars 2.
La seconda fase del progetto (gennaio 2017 - dicembre 2018) comprende varie iniziative: la traduzione in italiano della Guida e la sua pubblicazione a settembre; attività formative rivolte agli operatori; incontri con i ragazzi detenuti degli istituti penali per minorenni Fornelli di Bari e Ferrante Aporti di Torino mirati all’identificazione e alla costruzione partecipata di strumenti di comunicazione delle istanze dei ragazzi (due videoclip e un documentario che sarà lanciato a settembre); seminari per far conoscere Children’s Rights Behind Bars 2, portare fuori le voci dei ragazzi e riflettere su possibili percorsi riabilitativi.
Partner del progetto sono, oltre al Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità e Defence for Children International (Italia e Belgio): Helsinki Committee for Human Rights (Polonia), The Howard League for social reform (Regno Unito), DCI World Service.