CoNNGI, coordinamento nazionale delle "nuove generazioni italiane"

05/12/2016 Tipo di risorsa: Tema: Titoli:

Promuovere un nuovo approccio alle politiche di inclusione e partecipazione che tenga più in considerazione i bisogni reali delle nuove generazioni, attraverso la creazione e il consolidamento di rapporti stabili con istituzioni e organizzazioni a livello nazionale e internazionale: è questo uno dei principali obiettivi del CoNNGI, il Coordinamento nazionale Nuove Generazioni Italiane costituito il 14 ottobre scorso, durante un incontro che si è svolto a Roma.
La nascita del coordinamento è un'iniziativa delle associazioni di giovani con background migratorio della rete Filo diretto ed è la nuova tappa di un percorso iniziato nel 2014, con una call pubblica lanciata dalla Direzione generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, attraverso il Portale Integrazione Migranti.
La call ha dato il via all'iniziativa Filo diretto con le seconde generazioni, a cui hanno aderito oltre trenta associazioni di giovani con background migratorio. Nel 2014 queste realtà associative hanno elaborato un Manifesto, nel quale hanno inserito numerose proposte di intervento negli ambiti scuola, lavoro, cultura e cittadinanza attiva. Il documento è stato presentato al ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti.
Nel corso dell'incontro del 14 ottobre 2016 le associazioni hanno approvato il logo e il nome “Coordinamento nazionale Nuove Generazioni Italiane”, il testo di un Protocollo d'intesa che sancisce la nascita del coordinamento e una nuova versione del Manifesto, che presenta due importanti novità: il nome, Manifesto delle Nuove Generazioni Italiane, e l'inserimento del tema della rappresentanza politica.
Tra i primi impegni del CoNNGI c'è quello di sviluppare una campagna, rivolta alle istituzioni internazionali, nazionali e locali, che promuova la nascita del coordinamento e il Manifesto. Le associazioni lavoreranno sui diversi ambiti tematici del documento, mettendo in gioco le proprie competenze.
Il Portale Integrazione Migranti ha messo a disposizione del CoNNGI un'area dedicata, curata dalle associazioni aderenti, che include le informazioni sul coordinamento e sul Manifesto.