Benessere di minori e donne: WeWorld presenta un nuovo rapporto

17/06/2015 Tipo di risorsa: Tema: Titoli:

WeWorld index 2015 è il nuovo rapporto sulla condizione di bambine, bambini, adolescenti e donne nel mondo della onlus WeWorld che verrà presentato il prossimo 23 giugno, alla Farnesina. L'indagine punta l'attenzione sul benessere delle nuove generazioni e delle donne - partendo dall'assunto che il progresso di una società dovrebbe essere misurato non solo mediante indicatori economici, ma anche attraverso l'analisi delle condizioni di vita dei soggetti più deboli o comunque più a rischio di “esclusione sociale” -, e si concentra sul forte nesso tra diritti dell'infanzia e parità di genere.

Il suo aspetto innovativo, infatti, consiste nel considerare l'interdipendenza tra donne e bambini, valutandone congiuntamente alcune condizioni di vita con specifici indicatori, che riguardano entrambe le categorie.

Nel sito della onlus che ha elaborato il rapporto si spiega cosa si intende, nel WeWorld index, con il termine “inclusione sociale”: «un concetto multidimensionale, che non riguarda solo la sfera economica, ma tutte le dimensioni del sociale (sanitaria, educativa, lavorativa, culturale, informativa, di sicurezza, ambientale)».

Alla presentazione interverranno rappresentanti istituzionali e rappresentanti di agenzie e ong internazionali.

L'incontro prevede anche una tavola rotonda, a cui parteciperanno, fra gli altri: Roberta Bosisio, del Centro interdisciplinare di ricerche e studi delle donne e di genere dell'Università di Torino; Giampaolo Cantini, direttore generale della Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale e Simon Ovart, presidente di UN Women Italia.

Le conclusioni sono affidate a Marco Chiesara, presidente di WeWorld.