“Non uno di meno” per combattere la povertà educativa

27/08/2020 Tipo di risorsa: Tema: Titoli:

Non uno di meno è il nuovo bando promosso dalla Regione Lazio e dall’impresa sociale Con i bambini per combattere la povertà educativa. L’obiettivo è contrastare i rischi di dispersione scolastica nella fascia di età 6-13 anni e supportare le famiglie attraverso presidi educativi (spazi aperti a bambini e ragazzi) nei quartieri con maggiore grado di vulnerabilità sociale del Lazio, in particolare nella fase immediatamente successiva all’emergenza sanitaria da Covid-19.  

Il bando - rivolto a partnership costituite da almeno tre organizzazioni, tra cui un soggetto responsabile che sia un ente del Terzo settore - mette a disposizione un somma complessiva di un milione di euro, di cui 500 mila euro a carico della Regione Lazio e 500 mila euro a carico di Con i bambini.

Le proposte di contrasto al fenomeno dovranno prevedere le seguenti attività: la creazione o il potenziamento di presidi educativi, privilegiando quelli verdi e attrezzati, da utilizzare per erogare servizi a favore dei bambini e dei ragazzi esclusi dalla didattica a distanza; il supporto delle famiglie tramite sportelli, anche digitali, di ascolto e sostegno per la gestione dei compiti o tramite l’attivazione di servizi di prossimità e la promozione di forme di mutuo aiuto; il contrasto del divario digitale, aumentando le occasioni educative a disposizione dei bambini e dei ragazzi; servizi itineranti nelle periferie; la formazione per educatori e insegnanti e il rafforzamento del ruolo di tutti gli attori coinvolti nel processo educativo.

Per partecipare c’è tempo fino alle ore 13 del 30 settembre 2020. Le modalità sono indicate nel bando, disponibile sul sito dell’impresa sociale Con i bambini, nella pagina dedicata.