Ministero dell’istruzione, stanziati 236 milioni di euro per l’acquisto di libri di testo

15/07/2020 Tipo di risorsa: Tema: Titoli:

Il Ministero dell’istruzione ha stanziato 236 milioni di euro per garantire il diritto allo studio di studentesse e studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado in condizioni di svantaggio e alleggerire in modo consistente la spesa delle famiglie in vista del prossimo anno scolastico. Si tratta di una parte dei fondi PON ancora disponibili che il Ministero sta rapidamente spendendo e utilizzando per affrontare l’emergenza e la ripresa di settembre.

Le scuole potranno accedere alle risorse partecipando all’Avviso pubblicato sul sito del Ministero, nella notizia dedicata. Con i fondi potranno essere acquistati libri di testo scolastici digitali e/o cartacei, dizionari, dispositivi digitali, materiali didattici per ragazzi con Bisogni Educativi Speciali (BES) o Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) da destinare, anche in comodato d’uso, alle studentesse e agli studenti che vivono in condizioni di svantaggio.

L’Avviso mette a disposizione fino a 100mila euro per le scuole secondarie di primo grado e fino a 120mila per quelle di secondo grado sulla base del numero di studenti e di altri indicatori relativi sia al disagio negli apprendimenti sia al contesto socioeconomico di riferimento delle scuole. Potranno aderire anche le scuole paritarie secondarie di primo e di secondo grado non commerciali.

Per richiedere i fondi c’è tempo fino alle ore 15 del 23 luglio 2020. Le modalità per partecipare sono indicate nell’Avviso.