L’inclusione dei bambini con bisogni educativi speciali: un percorso di lettura e filmografico

L'inclusione dei bambini con bisogni educativi speciali è il tema affrontato nel Supplemento online alla Rassegna 3/2014. Maurizio Parente, pedagogista, propone una riflessione sull'argomento per capire quali prospettive esistono per una piena e reale attuazione dei processi inclusivi dei soggetti in difficoltà non solo nella scuola, ma anche nei più ampi contesti sociali.

Il percorso di lettura offre, attraverso una ricognizione bibliografica, una cornice dello stato dell'arte dei processi inclusivi che, pur non trascurando alcune importanti ricerche internazionali, concentra l'attenzione sul percorso italiano.

Utilizzando come chiavi di lettura privilegiate i concetti di educabilità di tutte le persone e di comunità di apprendimento, si propone un percorso in grado di condurre il lettore attraverso gli stretti passaggi che, nel corso del tempo, hanno portato dall'esclusione all'inclusione dei bambini in difficoltà nella scuola, per poi vedere come si articolano le diverse dinamiche inclusive al suo interno e quali prospettive future possiamo aspettarci per vedere realizzato un diritto fondamentale quale quello dell'educazione e della formazione.

Il percorso filmografico, redatto da Marco Dalla Gassa, docente di Storia e critica del cinema presso l’Università Ca' Foscari di Venezia,  propone alcuni film che hanno rappresentato con efficacia la diversità e la disabilità a partire da Freaks di Tod Browning (1932), fino ad arrivare al capolavoro di David Lynch, The elephant man (1980) e ai più recenti film di produzione italiana come L’isola dei sordobimbi, di Stefano Cattini (2010) e La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo (2010), solo per fare alcuni esempi.

AllegatoDimensione
PDF icon supplemento_3_2014_2.pdf1.73 MB