Affidamenti familiari e collocamenti in comunità

Il fenomeno dei minorenni allontanati dalla propria famiglia d’origine e successivamente entrati nei servizi di accoglienza è una realtà complessa che include aspetti di diversa entità e gravità: dalle mancanze educative delle famiglie alla conflittualità genitoriale, dai problemi economici e abitativi a quelli comportamentali di dipendenza e devianza, sino alle forme estreme di violenza e abuso: un fenomeno che testimonia, in una qualche misura, la fragilità delle famiglie e la crisi sociale, culturale ed economica di un territorio.

Il presente report vuole fornire un quadro sintetico, di livello regionale e nazionale, sulla dimensione quantitativa dell'affidamento familiare e dell’accoglienza nei servizi residenziali, sulle principali evidenze riferite alle caratteristiche dei bambini e degli adolescenti accolti e sulla rete dei servizi residenziali presenti sul territorio, al 31/12/2011.

All'analisi della misura del fenomeno e delle sue caratteristiche salienti, segue la riflessione sulle metodologie di raccolta dei dati pervenuti dalle Regioni e dalle Province autonome, anche alla luce di quanto emerso nella recente indagine campionaria realizzata dal Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza sull’intero territorio nazionale e riferita al 31/12/2010. (vedi Bambine e bambini temporaneamente fuori dalla famiglia di origine. Affidamenti familiari e collocamenti in comunità al 31 dicembre 2010, «Quaderni della ricerca sociale», n.19.)
 

AllegatoDimensione
PDF icon quaderno_ricerca_sociale_26_2013.pdf833.76 KB