Relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della L. 269/1998: anni 1998-1999

La presente relazione, riferita agli anni 1998-1999,  tiene conto non solo della legge n. 269/98 ma anche della legge del 15 febbraio 1996, n. 66 sulla violenza sessuale: i problemi affrontati dalle due leggi sono infatti strettamente connessi; gli obiettivi da perseguire – consistenti in sostanza nella tutela dell’integrità non solo fisica ma anche psichica dei soggetti più esposti all’aggressione ed allo sfruttamento – non possono non essere comuni e si sovrappongono spesso nella eziologia come nelle specifiche manifestazioni; gli interventi, sia di aiuto alle vittime sia repressivi, sono caratterizzati da analoga ispirazione e da omologhe metodologie e si avvalgono di necessità degli stessi servizi pubblici o privati.

La Relazione viene presentata al Parlamento con un certo ritardo rispetto alla scadenza prevista del 1999: tale ritardo è dovuto alla necessità di attendere che la legge, entrata in vigore sostanzialmente nel settembre 1998, superasse la prima fase di attuazione e consentisse di conseguenza l’organizzazione degli strumenti e dei metodi per la rilevazione della realtà e la documentazione degli interventi.