Dichiarazione di adottabilità, valutazione del ruolo e delle funzioni genitoriali

Dichiarazione di adottabilità di un minorenne

Dichiarazione di adottabilità di un minorenne da parte di una giurisdizione interna sull'assunto che la madre non fosse in grado di esercitare le sue facoltà genitoriali.

Nell’ambito di giurisdizioni specializzate, composte da magistrati professionisti e non professionisti, al fine di decidere per lo stato di adottabilità del minorenne e valutare il ruolo e le funzioni genitoriali, deve essere data preferenza a un sistema in cui il giudice si avvale di una consulenza peritale?

L’adozione è un istituto presente nell’ordinamento giuridico italiano sin dal 1967 e permette di far fronte a una situazione di abbandono del minorenne inserendo quest’ultimo – in maniera definitiva – in un nucleo familiare diverso da quello di origine per provvedere alle sue cure, alla sua istruzione e al suo mantenimento. 

Presupposto fondamentale per l'adozione è che la persona minore di età sia stata dichiarata in stato di adottabilità ai sensi dell'articolo 7 della legge 4 maggio 1983, n. 184, recante Disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori.